CONVEGNO "L'AVVOCATO NELLA RETE"

locandinaaiga 70 100

Avv.Pietro Paolo Ferrara

Il Convegno ha carattere nazionale ed è organizzato e diretto insieme alla Fondazione Nazionale "Tommaso Bucciarelli", fondazione per lo studio e la ricerca giuridica dell'Associazione Italiana Giovani Avvocati in composizione Nazionale. L'evento intende proporsi e strutturarsi come giornata di studi volta ad affrontare la tematica relativa alle possibilità che le nuove tecnologie offrono alla gestione quotidiana dell'attività professionale dell'avvocato, e ciò sia dal punto di vista inerente il profilo dei rapporti esterni della professione, con particolare attenzione alle possibilità comunicazionali e relazionali nonché del marketing strategico; sia dal punto di vista delle modalità operative interne allo studio legale rese possibili dalle tecnologie informatiche e telematiche, come i contratti elettronici, le pagine web, gli strumenti di cloud e i dispositivi hardware e software di digitalizzazione dello studio legale. Oltre all'analisi degli aspetti positivi, tuttavia, vuole fornirsi anche una panoramica delle problematiche connesse con le forme di abuso o di utilizzo improprio delle nuove tecnologie, nonché dei relativi profili di responsabilità. In termini organizzativi, i lavori verranno suddivisi in una sessione mattutina ed in una pomeridiana. La sessione del mattino (dalle 10.30 alle 13.30, con la previsione di un coffee break), si concentrerà sugli aspetti endogeni dell'attività, ossia come analisi dei nuovi strumenti professionali e dei nuovi ambiti di operatività per l'avvocato. L'apertura dei lavori sarà dedicata ad un intervento in materia di identità
digitale, con riferimenti dottrinali e accademici e con una successiva analisi riguardante la struttura dei modelli identitari on line. Di seguito verrà affrontato il tema della sicurezza dei dati oggetto di utilizzazione nel contesto telematico, con l'intervento di un esperto di sicurezza informatica.

Particolare attenzione verrà riservata al delicato argomento relativo al trattamento dei dati personali e della tutela della privacy, mediante l'intervento di noti avvocati esperti della materia che illustreranno, oltre ai profili giuridici, dottrinali e giurisprudenziali che caratterizzano la materia, anche gli aspetti problematici e le specifiche responsabilità connesse con il trattamento dei dati personali. La sessione pomeridiana (dalle 15.00 alle 18.00, con la previsione di un coffee break), si concentrerà sugli aspetti esogeni dell'attività, con particolare attenzione agli argomenti in tema di comunicazione, marketing e digitalizzazione. Nel dettaglio, le relazioni avranno ad oggetto l'analisi delle tecnologie telematiche sia in termini generali, come possibilità per lo studio legale di farsi conoscere all'esterno anche mediante modalità di pubblicità del servizio legale, sia con riferimento ai relativi obblighi deontologici, con particolare riferimento al delicato tema dell'utilizzo dei social network nell'ambito della professione legale. Per quanto riguarda poi le nuove opportunità comunicazionali dell'attività professionale, una specifica relazione sarà concentrata sull'argomento delle strategie di marketing per l'attività dell'avvocato, con ulteriori richiami anche al contesto aziendale. Un successivo intervento riguarderà gli strumenti di digitalizzazione dello studio legale,nell'obiettivo di offrire una panoramica delle possibilità offerte dalle tecnologie digitali all'interno dello studio legale e degli studi professionali, tanto in termini di opportunità quanto di rischi, con specifica considerazione anche degli strumenti di cloud computing per l'archiviazione, l'elaborazione e la trasmissione dei dati e delle risorse informatiche. I temi trattati e la adeguatezza dei relatori al tema, accompagnati dalla assoluta novità degli argomenti, possono senza dubbio rappresentare un valido strumento di crescita professionale per gli avvocati del territorio. Nello specifico, infatti, l'utilizzo di strumenti e tecnologie sinora poco diffusi, se non addirittura vietati (quali gli strumenti di marketing applicati alla professione, la pubblicità e l'utilizzo dei social network), creano senza dubbio nuove possibilità di lavoro, nuovi strumenti di lavoro ed un migliore e più proficuo svolgimento dell'attività lavorativa e consulenziale. Pertanto, diventa imprescindibile la conoscenza di questi strumenti anche e soprattutto per la giovane avvocatura che più degli altri pone l'attenzione su questi temi.

L'evento si terrà il giorno 26 giugno 2015 nella Sala convegni "E. Alessandrini" presso il Tribunale di Pescara, e vede la partecipazione di diversi relatori, esperti di livello nazionale nei temi oggetto dei lavori.
Di seguito lo schema principale del convegno con i vari interventi:
"L'avvocato nella Rete: da strumento ad opportunità"
Sessione mattutina (10,30 - 13,30)

relatori:
- avv. Simone Gallo: "ICT e internet: modelli identitari nell'era digitale";
- dott. Alessandro Sigismondi: "Sicurezza dei dati";
- avv. Andrea Monti: "Il libro nero del Codice privacy. Responsabilità del titolare del trattamento e nomofilachia del Garante";
- avv. Stefano Aterno: "I profili di responsabilità nel trattamento dei dati personali nell'internet 2.0";
Sessione pomeridiana (15,00 - 18,00)
relatori:
- avv. Donato Di Campli: "L'avvocato sui social network: la nuova deontologia";
- dott. Ugo Esposito: "Web Intelligence e reputation on line";
- avv. Mario Alberto Catarozzo: "Il marketing dello studio legale";
- avv. Gianluca Pomante: "Social network, cloud e strumenti telematici: nuove opportunità e rischi per la professione legale";
- avv. Giulio De Carolis: Conclusione lavori.
Modera: avv. Pietro Paolo Ferrara - Presidente AIGA Sezione di Pescara